mercoledì 7 ottobre 2015

Informazioni importanti.

All'inferno c'è un angolo speciale per le persone che fanno passare quasi 4 mesi tra un aggiornamento e l'altro. Lo sapete, lo so, lo sanno anche all'inferno, dove mi aspettano con una Diavola e una lavagna sui cui Satana in persona strofinerà le unghie fino alla fine dei tempi.

Vorrei poter dire che non ho avuto grandi aggiornamenti da condividere in questi mesi, ma se mi seguite sui social sapete che non è così. Vorrei poter dire che non ricordavo più la password per accedere, ma sappiamo tutti che non è così. La verità è che trascurare questo blog è stato uno dei tanti elementi della mia estate, che è stata diversa, intensa, speciale e senza dubbio unica.

Ho deciso di scrivere, oggi, perché so di dovervi dare alcune info, e dal momento che si tratta di info importanti voglio diffonderle attraverso questo hub, onde evitare che vadano perse nei miei mille interventi quotidiani sui social.
Come ben sapete, sto lavorando alla pubblicazione del secondo libro della serie Nel Cuore di New York. Da quando ho pubblicato il primo, La tentazione di Laura, ho sempre parlato di un generico "fine 2015" per la pubblicazione del secondo. Il fatto è che in questo momento - complice la diversa, intensa, speciale e senza dubbio unica estate che ho vissuto - mi trovo in ritardo sulla mia Tabella Di Marcia. Se mi conoscete, sapete bene che odio i ritardatari. Li odio con tutta me stessa.
Tuttavia, sono consapevole che:
1. odiare me stessa perché sono in ritardo non mi farà tornare indietro nel tempo; il danno è fatto, è inutile piangere sul latte versato, e blablabla;
2. per scrivere un buon libro è necessaria la serenità mentale, non i sensi di colpa; uno dei lati positivi dell'autopubblicarsi è che ogni scadenza può essere sempre flessibile, perché l'unico boss a cui devo dar conto sono io, e io soltanto.

Per cui eccomi qui, a farvi un quadro della situazione.
Ad oggi, 7 ottobre, non so se riuscirò a mantenere la promessa "fine 2015". Ora come ora sono in una situazione in cui non mi è ancora chiaro quando riuscirò a pubblicare. Potrei farcela tra tre settimane, così come tra sei mesi.
Siccome ho imparato sulla mia pelle che quello della pubblicazione è un aspetto mooolto stressante della vita da scrittrice anche quando sei puntuale, capite bene che con questo ritardo il rischio di portare lo stress ai massimi livelli è moooolto elevato per me. E sono certa che, per quanto vogliate leggere La favola di Thea (il titolo del libro è questo, lo sapevate?), nessuno vuole che io perda la salute mentale per rispettare un termine che è, a tutti gli effetti, flessibile.
Per questo, ho deciso di fare una cosa. Ci avevo già pensato tempo fa per un'altra pubblicazione, a dire il vero, ma credo che questa sia l'occasione giusta per sperimentare qualcosa di nuovo.
Per La favola di Thea, dunque, continuerò a mantenere il segreto in merito a tante cose, anche la data di pubblicazione. Continuerò a lavorare sodo, e di tanto in tanto (come ho già fatto negli ultimi mesi sui social) condividerò qualcosa con voi, ma a parte questo non farò altro. Mi occuperò di quella parte della pubblicazione quando mancheranno pochi giorni, se non poche ore, all'effettiva pubblicazione.
Solo in quel momento vi mostrerò la copertina, solo in quel momento vi parlerò della trama, solo in quel momento mi organizzerò per le copie cartacee.
Si tratta di un nuovo approccio, e non so come andrà. Mi auguro che accolga il vostro favore e che, più di ogni altra cosa, possiate A. perdonare il ritardo che è alla base di tutto questo e B. pazientare come già avete fatto numerose volte.

La storia di Thea e Mordecai mi sta molto a cuore. Sto lavorando per confezionarla al meglio, come ho già fatto per ogni mia altra storia. Non vedo l'ora di condividerla con voi, davvero.

Nella speranza che il mio prossimo post non sia tra 4 mesi... buona giornata a tutti.

Ale

Nessun commento :

Posta un commento

Fammi sapere cosa pensi di questo post, lascia un commento! Grazie :D