mercoledì 12 febbraio 2014

Leggete questo post, per favore.

Nel mondo futuristico che ho creato, il cancro non esiste. Ogni problema di salute viene diagnosticato, curato e sconfitto prima che le donne nascano. Le pillole di Vega G fanno magie.
Ovviamente, la mia è una fantasia.
La realtà è molto diversa.

Il tumore al seno è la prima causa di morte per tumore nel sesso femminile.
Colpisce, nell'arco della vita, 1 donna su 8.
Se diagnosticato in fase iniziale, la sopravvivenza della donna colpita, a cinque anni dalla fine dei trattamenti, può essere del 98%.
Esistono dei fattori di rischio per il cancro al seno: l'età, la familiarità (avere un parente stretto malato), lo stile di vita. La prevenzione, come sempre, non deve essere sottovalutata: fare sport, mangiare sano, effettuare una visita dal ginecologo almeno una volta l'anno (indipendentemente dall'età), imparare l'autopalpazione.

A volte, in barba allo stile di vita e alle statistiche, il tumore al seno colpisce e distrugge comunque.
Beatrice ha lottato per due anni contro il cancro, ma non ha vinto. E' morta a Dicembre.
Non la conoscevo personalmente, ma sapevo e so due cose di lei:
1. Era tanto giovane. Tanto giovane.
2. Amava la musica. Ascoltarla, cantarla, suonarla, viverla.
Per onorare la sua memoria, e per aiutare altre persone colpite dal cancro, Federica Minarelli e Paolo Campailla hanno creato "Tutta colpa di Beatrice", un progetto di beneficenza che vede, come protagonisti, gli amici più cari di Bea.
Essi sono all'opera per produrre un cd che racchiude tutte le collaborazioni realizzate da Beatrice nel corso degli anni (cover di canzoni famose e brani originali) oltre che pezzi eseguiti dai gruppi che lei amava.
Il ricavato derivante dalla vendita del cd verrà devoluto interamente a due fondazioni: la Fondazione ANT Onlus, che offre assistenza domiciliare gratuita ai malati di cancro, e la Fondazione Hospice MT. C. Seràgnoli Onlus, che assiste i malati in fase avanzata promuovendo le Cure Palliative. 

Per supportare questo progetto, conoscere i gruppi che parteciperanno e informarvi in maniera completa circa un'iniziativa seria e importante, vi invito a cliccare Mi Piace sulla pagina ufficiale di Tutta colpa di Beatrice e a diffondere questo post (o, meglio ancora, la pagina stessa, che è sempre ricca di aggiornamenti).

Sapete bene quanto io ami la musica e quanto creda in essa. 
Tutta colpa di Beatrice nasce dall'amore di una donna per la musica, e grazie alla musica i suoi amici aiuteranno altri malati come lei.

Aiutatemi a diffondere il loro messaggio! 

Grazie :)

---

Le info sul cancro al seno e i dati statistici usati in questo post sono stati elaborati da: http://www.airc.it/tumori/tumore-al-seno.asp

4 commenti :

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Bellissimo Articolo, ti ringrazio infinitamente !
    Paolo Campailla

    RispondiElimina
  3. Eh sì, hai proprio ragione, il mondo racchiuso nei libri ci aiuta proprio ad uscire dal nostro vero mondo. Non si può terminare un capitolo e guarire. Andare avanti con le pagine per magari saltare la sofferenza. Anch'io non conosco Beatrice, e non conosco tutte quelle donne che lottano contro questa malattia. Diffonderò il tuo messaggio.
    Claudia

    RispondiElimina
  4. Ti ringrazio ancora un sacco e ne approfitto per pubblicare il link del video promo del progetto: https://www.youtube.com/watch?v=TH7WD0Ko5Vc

    RispondiElimina

Fammi sapere cosa pensi di questo post, lascia un commento! Grazie :D