venerdì 6 settembre 2013

Segreto: Avete un calendario? Ok, iniziate a segnare.

Ciao a tutti!

Ieri sera ho concluso il primo giro di revisioni su Segreto.
In diverse occasioni, nel mese di Agosto, sono stata sul punto di cancellare tutto e ricominciare dall'inizio. E con tutto intendo 'Tutto il libro'. Credo sia normale, soprattutto quando ti trovi a rileggere cose scritte diversi mesi prima e quando vuoi che ogni scena - ogni singola parola - sia corrispondente alle immagini che ha in testa.

Segreto è un libro moooolto diverso da Perfetto. Sia per come è strutturato (sapete già che Lilac non sarà la sola a narrare), sia per il suo contenuto. Se con Perfetto il mio obiettivo era quello di introdurre i lettori ad un nuovo mondo, con Segreto l'obiettivo è quello di mostrarvi in che modo Lilac e gli altri si muoveranno in detto mondo quando i problemi triplicheranno.
Triplicare i problemi per i miei personaggi ha significato fare scelte complicate e intense. Spingere su quel pedale che mi ha causato parecchie crisi spirituali nel corso del mese scorso. Mi sono posta un mucchio di quesiti morali - Sto osando troppo? Sto esagerando? - e più scene sono state riscritte dopo aver risposto a quei quesiti.
Dopo questo primo giro di revisioni posso dire di essere soddisfatta al 95% di Segreto. Quando scrivo, il mio primo obiettivo è raccontare la storia che vorrei leggere. Tutto ciò che accade, accade nel modo in cui mi sembra più opportuno per la storia e per i personaggi. Ciò che accade è ciò che io vorrei leggere. Saranno necessarie nuove revisioni e il parere altrui sarà fondamentale, è ovvio, ma la mia soddisfazione è elevata.

Un'altra diversità, rispetto a Perfetto: in Segreto ci sono molte cose che mi riguardano personalmente. Nessun fatto è ispirato alla mia vita, no; nessuna esperienza personale è riportata nel libro. Parlo di tanti piccoli-grandi riferimenti (a me, ai miei conoscenti, ai miei gusti) che ho disseminato nel romanzo.

Quella di Segreto è stata la scrittura più complicata della mia vita, e ne sono felice. Mi piace mettermi alla prova, mi piace sguazzare negli stimoli che solo il neurone stressato può dare. Come ho sempre detto, per me la scrittura è divertimento e crescita. E sappiamo tutti che per crescere (e, nel mio caso, per far crescere storia e personaggi) è necessario sudare.
Sono felice del processo creativo che porto avanti da Gennaio, e spero che anche voi lo sarete, quando - nella seconda metà di Novembre - avrete la vostra copia di Segreto fra le mani.
Potete restringere le date sul calendario, visto? Da un generico 'Autunno' a 'Seconda metà di Novembre'. (Mi mantengo ancora sul vago, ma è solo per scaramanzia: non appena avrò abbattuto il demone scaramantico vi darò la data precisa, promesso!)

A presto con nuove info su Segreto. Non vedo l'ora di farvi sapere di più!

Ale

Ps:
E' tempo di esami e di scuole che si riaprono: in bocca al lupo a tutti!
(E' anche tempo di una nuova stagione telefilmica. Amici nerd, si ricomincia!)

4 commenti :

  1. E io non vedo l'ora di sapere di più e ovviamente di leggerlo^^

    RispondiElimina
  2. Alessia, che notizia supermeravigliosaaaa! *____* Non aspettavo altro, non vedo l'ora! Sono davvero troppo emozionata, non sto più nella pelle! Ho cerchiato il mese di novembre sul calendario, credo basti :P

    Eh si, in quest'estate mi sono tanto mancati i miei adorati telefilm! *___*

    RispondiElimina
  3. Cara omonima, questa notizia è fantastica, non vedevo l'ora di sapere qualcosa di più sulla data di uscita di Segreto, ed ora non vedo l'ora di conoscere la data precisa... e soprattutto non vedo l'ora di averlo fra le mani *_*

    E' sempre meraviglioso leggere quanto tu sia legata a questo libro e quanto sia importante, faticoso e divertente scrivere per te.

    Grazie mille!

    RispondiElimina

Fammi sapere cosa pensi di questo post, lascia un commento! Grazie :D