lunedì 3 giugno 2013

Sfide + Mini (mica tanto...) teaser

3 Giugno.
La scrittura di Segreto va bene.
Mentre scrivevo Perfetto, una delle mie sfide è stata quella di rendere quanto più chiara, per il lettore, una realtà completamente diversa dalla nostra. Un mondo di sole donne, in cui tante cose sono proibite. Il modo in cui la protagonista si comporta quando quel suo mondo si capovolge.
Con Segreto, la mia sfida è un'altra ed è legata, in un certo senso, alle sfide dei protagonisti.
Segreto sarà un libro diverso da Perfetto. Più duro. Più crudo. Il mio lato sadico si è divertito parecchio a complicare la vita a Lilac&Co.
Tuttavia, se da un lato è necessario porre ostacoli sul cammino dei personaggi (è solo superando determinati ostacoli che i protagonisti e la storia crescono), dall'altro è anche doloroso (il mio lato sadico non è poi così sadico).
La sfida con Segreto sta in questo, quindi: accompagnare i miei personaggi in un viaggio che sarà (in alcuni punti) drammatico senza mai cadere nella trappola del "Ok, questo è troppo, meglio evitare il dramma".
Non sto dicendo che Segreto sarà una fiera dei disastri (per quello c'è Shonda Rhimes). Sto dicendo che per creare la storia che ho in mente e per condurre Lilac&Co. lì dove voglio che vadano, la sfida (per me e per loro) sarà molto più intrigante e difficile.
Probabilmente questo post non ha un grande senso (certamente ne avrà quando leggerete il libro), però ci tenevo a farvi entrare per qualche minuto nella mia testolina. Adoro sfidare me stessa quando scrivo, e questa è una delle cose più belle che sto vivendo con la scrittura di Segreto.

E siccome vi voglio bene, ho deciso di regalarvi un'altra piccola anticipazione (senza dimenticare quelle che verranno prossimamente!):

"Con che coraggio parla dei miei capelli, quella... quella..." Mi giro a guardare Eloise, che a sua volta tira le gambe verso il petto e mi osserva con gli occhi spalancati. "I miei capelli sono perfetti," continuo. "Lisci e lucenti. Impacchi con olio di argan ogni due settimane. Ossigenoterapia ogni mese. Vitamina B5 e B8," dico, contando sulle dita i trattamenti. "Pillole di zolfo. Pillole di magnesio. Con può Carolina Faccia da Gallina dirmi 'I tuoi capelli sono bruttini'? Bruttini? Bruttini!? E' una sfacciata. Una sfacciata e una stupida. La odio. La odio."
Quando Eloise abbassa la testa per nascondere il sorriso che ha sulle labbra mi sento un'idiota.

"Sono io la stupida, non è vero?" chiedo, incrociando le braccia. "E' questo che pensi, adesso. Vero?"
"No," risponde lei immediatamente, allungando le gambe sul letto. "Penso che i tuoi capelli siano davvero perfetti. Non ho mai visto capelli così curati, Lilac."
"Grazie," mormoro. 
"Penso che lo sappia anche Baguette," aggiunge dopo un po'. "Penso che a lei piacciano tanto i tuoi capelli, anche se passa molto tempo con Faccia da Gallina."
Non riesco ad alzare gli occhi dal pavimento mentre Eloise parla. Non ho il coraggio di mostrarle che con due sole frasi ha colpito nel segno.

2 commenti :

  1. BUAHAAHHAHHAAHHAHAHAHAA :asciuga le lacrime: non vedo l' ora di leggere segreto soprattutto perchè A DIFFERENZA DI SHONDONA MERDONA io di te mi fido..quindi so che sarà stupendo e meraviglioso ehehhehe

    RispondiElimina

Fammi sapere cosa pensi di questo post, lascia un commento! Grazie :D