martedì 18 dicembre 2012

Nel 2012 ho letto molti libri. Questi ve li consiglio.

L'anno che si avvia alla conclusione è stato molto particolare per quanto riguarda i libri che ho letto.
Parallelamente alla lettura, infatti, per me c'è anche stata la scrittura, e questo ha determinato alcuni cambiamenti.
Ho evitato di leggere certi libri, ad esempio: per non lasciarmi influenzare dallo stile di un determinato autore, o per non viaggiare in un mondo distopico, ad esclusione di quello che io ho creato.
Per farvi capire il livello cronico di chiusura in cui mi sono ritrovata, ho anche evitato di seguire un telefilm perché parlava di un mondo post apocalittico che mi ricordava Pontenero (il telefilm è Revolution... a quanto pare non ho fatto male, in giro non ho letto pareri positivi).

Per queste ragioni, quest'anno mi sono dedicata a dei titoli quanto più lontani dal mio genere.
Ho letto circa 70 libri, e in questo post voglio elencarvi quelli che mi hanno conquistata di più e quelli che vi consiglio di leggere al più presto.
L'ordine è casuale.

1. The Sweet Gum Tree, di Katherine Allred. Una storia meravigliosa dall'inizio alla fine, con due bambini che diventano prima adolescenti e poi adulti. Ho riso, ho pianto, ho continuato a pensarci per molto tempo. Qui trovate la mia recensione.
2. Between Shades of Gray, di Ruta Sepetys. (Disponibile anche in italiano.) Non conoscevo nulla delle deportazioni subite dalla popolazione lituana durante la seconda guerra mondiale. La Sepetys ha scritto uno YA meraviglioso, traendo ispirazione dalla storia della sua stessa famiglia. Da leggere assolutamente se non volete perdere una storia unica e scritta in maniera divina. Qui potete leggere cosa ne pensa Maggie Stiefvater, autrice di Shiver.
3. The Siren, di Tiffany Reisz. Questo è stato l'anno delle 50 Sfumature. Fatevi un favore, e leggete un VERO libro che parla di vero BDSM. Uno dei miei preferiti in assoluto. Tiffany Reisz è davvero in gamba.
4. On The Island, di Tracey Garvis-Graves. L'ho scoperto per caso, l'ho adorato dall'inizio alla fine. Uno dei casi editoriali di questo anno. Un'isola, due naufraghi, un amore impossibile. Favoloso.
5. Playing For Keeps, di R.L. Mathewson. Un altro libro scoperto per caso, un'altra chicca. Piena zeppa di melassa. Ecco la mia recensione.
6. The Good Father, di Diane Chamberlain. Un giovane padre, una bambina deliziosa, una decisione pericolosa. Bello dall'inizio alla fine. Diane Chamberlain è una grande autrice. (L'anno prossimo sarà disponibile in italiano grazie ad Harlequin Mondadori.)
7. One More Summer, di Liz Flaherty. Credevo di leggere un certo tipo di racconto, mi sono ritrovata con una storia diversa, ma ugualmente meravigliosa. Consigliatissimo.
8. Damaged Goods, di Lauren Gallagher. Lei è una madre in carriera che ha bisogno di scaricare lo stress. Lui è un gigolò. Lei lo assume. Lui le fa scoprire che... Ok, non vi dico il resto. Vi dico, però, di concedervi questo libro-guilty pleasure, perché è scritto da Dio ed è carico di quella pornomelassa che non deve mai mancare nella vita.
9. In Honor, di Jessi Kirby. ROAD TRIP. Devo aggiungere altro?

Nella lista di libri che ho letto nel 2012 non mancano, ovviamente, Cassandra Clare, John Green, Jill Shalvis, Tahereh Mafi, Lauren Oliver, Marissa Meyer (ho adorato Cinder!). Ho scoperto, infine, la saga Revenants di Amy Plum: favolosa, spero che prima o poi venga tradotta anche in italiano, perché merita moltissimo.

E voi? Quali sono le letture che vi sono rimaste più impresse in questo 2012?
Se ne avete parlato nel vostro blog/sito, lasciate pure il link nei commenti!

3 commenti :

  1. Ale ti consiglio vivamente di leggere la saga de "la straniera" di Diana Gabaldon. E' un romanzo storico sentimentale, con quel pizzico di sovrannaturale che non guasta mai che ti farà battere il cuore.
    Sono 13 libri meravigliosi(e già è un po' lunghetta come storia e quest'anno in autunno, pubblicherà il libro conclusivo)! Claire e Jamie sono perfetti nella loro imperfezione.
    Una volta ti ho chiesto se ci fossero in giro dei libri come quelli della Simons. Fino ad ora nessuno li ha superati. Ma questa saga è l'eccezione... Gesù è piena zeppa di amore, di passione, di desiderio che è entrata nel mio cuore e si è posizionata proprio accanto a Tatia e Shura.
    Spero che gli darai una possibilità...

    RispondiElimina
  2. Dell'elenco che hai fatto non ne ho letti nessuno purtroppo, anche se quello di cui sono molto curiosa è The Siren, peccato che non sembra ci sia in programma una traduzione in italiano.
    Cassandra Clare non può mancare! Tra i due suoi libri che ho letto quest'anno ho preferito il secondo della serie Infernal Devices all'altro, ma mi sono comunque piaciuti entrambi.
    Ho scoperto John Green con Cercando Alaska, un libro fantastico.
    Forse la conosci già, ma ti consiglio la saga di Virginia de Winter, L'ordine della spada, Lordinedella chiave, L'ordine della penna. Ha un linguaggio un pò complicato all'inizio, ma quando entri nel suo mondo non hai più voglia di uscirne!

    RispondiElimina
  3. I libri che ho letto quest'anno e rientrano nella mia categoria "Bellissimi - da consigliare" sono libri che mi hai consigliato proprio TU!
    Primo fra tutti "La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo". Seriamente, come ha fatto a non capitarmi per mano prima d'ora?! Due notti a piangerci sopra, non scherzo.
    E la trilogia "Il cavaliere d'inverno", "Tatiana & Alexander" e infine "Il giardino d'estate". Mamma mia. Mammamiamammamia. Anche qui, come ho fatto a vivere senza questi libri? Già prima amavo molto la Russia e ho sempre voluto visitarla, ora ho una motivazione in più!
    Poi ovviamente c'è "Perfetto", anche quello -ma già lo sai- l'ho divorato e l'ho trovato perfetto :D
    Ne ho letti altri, ma questi sono quelli che mi hanno colpita di più!

    RispondiElimina

Fammi sapere cosa pensi di questo post, lascia un commento! Grazie :D