mercoledì 7 novembre 2012

Sguardi.

Stamattina ho raccontato la trama di Perfetto ad un uomo.
Mi ha guardata per tutto il tempo così: 


Poi mi ha chiesto "Beh, ma se gli uomini non ci sono più, le donne come si riproducono?"
Gli ho spiegato che la riproduzione avviene tramite il midollo osseo femminile. Gli ho anche detto che la possibilità che una cosa simile avvenga davvero non è poi così lontana. La mia fantasia è supportata, in parte, da verità scientifiche. E lui mi ha guardata così:


E quando gli ho raccontato di Lilac e di quello che le succede nel libro (fino all'ultima pagina), la sua faccia è stata questa:



La mia faccia durante tutta la chiacchierata?
Questa:



18 commenti :

  1. Ahahahah, la faccia finale è spettacolare :D
    La voglia di leggerlo cresce a dismisura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La faccia finale è la faccia che ho sempre quando parlo del libro. Inquietante? Forse :D

      Elimina
  2. oddio ahahahahahaahahhaahhahahahhhhahahahahah quel'uomo ti farà internare XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quando mi porteranno al manicomio avrò ancora quella faccia XD

      Elimina
  3. deve essere un libro fantastico!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me lo è, spero lo sia anche per voi!

      Elimina
  4. Ma vedrete che arriverà il giorno in cui, oltre l'utilizzo del midollo osseo femminile, un'altra forma di riproduzione accettata sarà la clonazione. Ovviamente dovrà coesistere con altri medoti altrimenti non ci sarebbe piu' crossing over.
    Comunque è un tema di bioetica davvero affascinante :)
    Vedrete che un giorno tutti saranno in grado di riprodursi: trans operati, gay, lesbiche, infertili etc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *inforca gli occhiali da pseudo scienziata su quelli da miope*
      In realtà, il metodo che prevede l'utilizzo del midollo osseo è una forma di clonazione, in quanto nella riproduzione non è presente il patrimonio genetico maschile. Per questo, nel libro *attenzione piccolo spoilerino* madri e figlie sono praticamente uguali.

      E hai ragione, l'argomento è estremamente affascinate :)

      Elimina
  5. Risposte
    1. povero lui? povera io che per tutto il tempo ho pensato: "ok, ora chiama la neuro" XD

      Elimina
  6. Ciao, ho scoperto adesso del tuo libro in uscita grazie a Matteo, sono moto curiosa di leggerlo ora! Vedo che sei orgogliosa della tua opera (si capisce dalla faccia), brava! Ne parlerò sul mio blog ;-)
    Ti tengo d'occhio!
    Fede ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Fede!
      Quando ne parlerai fammelo sapere, così diffonderò il tuo blog ovunque :D

      Elimina
  7. Ciao Alessia, ho appena scoperto il tuo libro e già ne sono pazza! Non vedo l'ora di acquistare il tuo libro :)
    Complimenti :D

    RispondiElimina

Fammi sapere cosa pensi di questo post, lascia un commento! Grazie :D